Il Bambino Asmatico

pubblicato in: crisi respiratorie | 0

L’Asma è una patologia respiratoria, insieme di sintomi caratterizzati dalla dispnea, cioè dalla difficoltà a respirare causata da un restringimento delle vie aeree.
Tipica Crisi d’Asma : il bambino presenta numerose difficoltà a inspirare ed espirare l’aria contenuta nei suoi polmoni, quindi si genererà tosse e un sibilo tipico.
I sintomi possono iniziare con un semplice affanno sino ad arrivare a difficoltà respiratorie gravi tanto da richiedere urgentemente un ricovero ospedaliero.
La crisi può ripetersi diversi giorni o essere circoscritta a qualche minuti, qualche ore.
Le cause dell’asma nel bambino sono principalmente le allergie, le infezioni respiratorie, il reflusso gastro-esofageo, l’intolleranza all’aspirina ed altre ancora.
Quando si sospetta che l’origine dell’asma sia di tipo allergico, occorre consultare un allergologo, che eseguirà la diagnosi basandosi su:

– domande precise (sintomi, storia clinica e condizioni di vita);

– i risultati dei test cutanei, test che vengono effettuati sulla pelle dell’avambraccio con gocce di ogni estratto di allergene sospetto ed identificano il o gli allergeni responsabili. Codesti allergeni provocano una reazione locale, un pomfo nel soggetto sensibile.

– test biologici che potranno essere eseguiti come completamento a conferma della diagnosi.

Una volta eseguita la diagnosi occorre, nei limiti del possibile, allontanare tutti gli allergeni sospetti, coloro che provocano le crisi d’asma, a casa, a scuola o durante le attività del tempo libero.

Per quel che concerne il trattamento dei sintomi, dobbiamo dire che ha come scopo il controllo dell’infiammazione e la lotta contro la broncocostrizione. Codesti trattamenti vanno eseguiti costantemente, con una certa regolarità.

Lascia una risposta